L’Attestato di Prestazione Energetica, in breve APE, è un documento, all’interno del quale è possibile trovare le informazioni sulle prestazioni energetiche di un edificio.  L’immobile in questione viene classificato tramite una scala che va da A alla G.
Il certificato è utile per informare, ad esempio, i potenziali acquirenti di un immobile in merito le sue prestazioni energetiche, oppure a comunicare sul mercato il valore degli edifici ad alto risparmio energetico.

Cos’è l’Attestato Prestazione Energetica – L’obbligo del documento

In pratica è un documento imporante sul valore dal punto di vista energetico di un immobile. L’obbligo di APE, nonché la definizione delle sue caratteristiche e delle modalità di redazione, è stato introdotto nel 2013 con la legge 63/2013. L’entrata in vigore dell’obbligo dell’Attestato Prestazione Energetica per la compravendita degli immobili, è del luglio 2009. Dal 2010, l’APE è obbligatorio anche per la locazione di immobili.

Tra tutti i casi in cui vige l’obbligo, oltre ai citati compravendita e affitto, ci sono il trasferimento a titolo gratuito di un immobile ad un familiare, la redazione di un annuncio di vendita e la ristrutturazione che riguardi più del 25% della superficie del fabbricato.

Cos’è l’Attestato Prestazione Energetica – Chi redige il documento

Oltre a sapere quando è obbligatorio, è importante sapere chi può redigere un Attestato di Prestazione Energetica, in modo da rivolgersi al professionista giusto. La persona giusta da chiamare, infatti, è un certificatore energetico che ha svolto un percorso di formazione adeguato ed è accreditato dalla Regione di appartenenza.

Il certificatore che fa l’APE è un tecnico abilitato come un ingegnere, un architetto o un geometra. Per eseguire l’analisi energetica dell’immobile, il certificatore deve eseguire almeno un sopralluogo, che lo aiuti a raccogliere tutte le informazioni relative alle caratteristiche dell’edificio, come la geometria, le tipologie di strutture con cui è realizzato e gli impianti presenti.

Dopo questa prima fase, grazie al supporto di appositi software, procederà a effettuare tutti i calcoli necessari per la redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica, rilasciando infine la Targa Energetica. Una volta redatto, l’Attestato di Prestazione Energetica ha una durata massima di dieci anni.

Cos’è l’Attestato Prestazione Energetica – I costi

Il costo di un Attestato di Prestazione Energetica per un appartamento è generalmente inferiore di quello per una villa o una funzione differente, come un negozio. Informandosi sui prezzi di un APE è possibile notare come questi siano molto variabili, andando dai 50 ai 300 euro.

Proprio per questo è importante richiedere e confrontare più preventivi. Quando dobbiamo cercare un professionista che rediga un Attestato di Prestazione Energetica, è inoltre sempre opportuno diffidare sia di prezzi eccessivamente bassi, sia di chi non effettua il sopralluogo, obbligatorio per legge.





Iscriviti alla Newsletter di Mcquadro e Rimani aggiornato




Seguici su Facebook